Home>vedinews
News
12.01.2018

Elezioni Politiche del 4 marzo 2018 - Avviso Residenti temporanei all'estero

TERMINI E MODALITA’ DI ESERCIZIO DELL’OPZIONE DI VOTO PER CORRISPONDENZA DEGLI ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO PER MOTIVI DI LAVORO, STUDIO O CURE MEDICHE E DEI LORO FAMILIARI CONVINVENTI.

L’art.4-bis della legge 27 dicembre 2001, n.459, inserito dalla legge 6 maggio 2015, n.52 (art.2 co.37), ha riconosciuto per le elezioni politiche e i referendum nazionali il diritto di voto per corrispondenza nella circoscrizione Estero – previa espressa opzione valida per un’unica consultazione – agli elettori italiani che, per motivi di lavoro, studio o cure mediche, si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale, nonché ai familiari con loro conviventi.

Il co.2, del predetto art. 4-bis, come da ultimo modificato dall’art.6,co.2, lett.a), della legge 3 novembre 2017, n.165, prevede che l’opzione per il voto per corrispondenza pervenga direttamente al comune d’iscrizione nelle liste elettorali entro il 32° giorno antecedente la data di svolgimento della consultazione elettorale e, quindi, entro il 31 gennaio 2018.
L’opzione, secondo il modello allegato, può essere inviata al Comune per posta, per fax, per posta elettronica anche non certificata, oppure consegnata a mano anche da persona diversa dall’interessato, corredandola, comunque, di copia di un valido documento di riconoscimento.
Le comunicazioni comprensive dei documenti potranno essere trasmessi via e-mail a:


>> Modello di opzione italiani residenti temporanei all'estero Modello